E’ scomparso Luigi Ferdinando Tagliavini

Con dispiacere abbiamo appreso della scomparsa di Luigi Ferdinando Tagliavini. Ci uniamo al dolore della famiglia e lo ricordiamo con stima per il grande lavoro di ricerca da lui svolto durante un’intera vita.…

Read More

 

Laurea honoris causa a Gustavo Zanin

Anche l’AIO prende parte, con felicità. al grande momento che vede protagonista uno dei suoi Soci fondatori, il Cavalier Gustavo Zanin, il quale lunedì 10 luglio riceverà la laurea honoris causa e sarà proclamato dottore magistrale in Storia dell’arte e Conservazione dei beni storico-artistici presso il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine.…

Read More

 

Proseguono con successo i Corsi di Accordatura e Conoscenza delle Ance

Dopo le esperienze di Cremona e Piacenza si sono tenuti ben altri 4 Corsi che hanno raccolto un elevato numero di allievi.  In ordine cronologico si sono tenuti i corsi di Firenze (classe d’organo del Professor Federico Vallini), Trieste (professori Wladimir Matesic e Giuliana Maccaroni), Rovigo (professori Giovanni Feltrine Ruggero Livieri) e Vicenza (professori Amarilli Voltolina e Roberto Antonello).…

Read More

 

A Piacenza il II° Corso sulle Ance

Si è tenuto lo scorso 3 marzo a presso il Conservatorio di Piacenza il II° Corso di Accordatura e conoscenza delle Ance: una decina glia allievi del professor Andrea Toschi che hanno partecipato alla giornata di studio tenuta dai docenti Saverio Anselmi Tamburini e Francesco Zanin.…

Read More

 

A Cremona il Corso di conoscenza e accordatura dei registri ad ancia

Si è tenuto lo scorso 14 febbraio a Cremona, presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali, il primo dei Corsi di conoscenza ed accordatura dei registri ad ancia previsti nel corso dell’anno nei numerosi Conservatori che hanno aderito a questa iniziativa dell’A.I.O.…

Read More

1 2 3 4 5

Associazione Italiana Organari

Benvenuti nel nuovo sito

Già da tempo alcune case organarie sentivano la necessità di avere scambi di opinioni e di esperienze con i loro colleghi al fine di migliorare la qualità dell'arte organaria italiana e dare un indirizzo comune al futuro dell'organo in Italia.

In occasione di alcuni incontri tra organari è stata individuata nell'Associazione lo strumento più idoneo al conseguimento di un così grande progetto.

Seguendo l'esempio di altri paesi, constatata la mancanza di una adeguata struttura rappresentativa dell'organaria italiana, è stato avviato il progetto di realizzare un'Associazione di costruttori e restauratori di organi.

Dopo un lungo lavoro preparatorio per la stesura di uno statuto si è infine giunti alla legale costituzione dell'A.I.O. che è avvenuta il giorno 8 luglio 1994 in Prato presso la sede della Confartigianato.

L'Associazione, senza fini di lucro, ha i seguenti scopi:

  • il miglioramento e la promozione dell'arte organaria in senso lato nel rispetto delle caratteristiche locali ed individuali;
  • il mantenimento di un alto livello di etica professionale da parte dei propri aderenti;
  • la tutela degli interessi comuni in tutte le questioni professionali e di mercato;
  • la rappresentanza della categoria di fronte all'Amministrazione pubblica e agli Enti.

Vai all’archivio Fotografico

La raccolta di files multimediali sulla Tradizione Organistica Italiana